Chiusura temporanea di Gamma 1 e Gamma 2

L’affermata declinazione di ogni responsabilità è oggi una pura illusione.

Riceviamo e doverosamente pubblichiamo l’avviso che Marco “Mela” Corti, guida alpina e presidente Gruppo Gamma di Lecco, sta cercando di diffondere al massimo grado:

Causa rottura di alcuni ancoraggi sulle scale della Ferrata GAMMA 1, se ne sconsiglia l’ascensione dal giorno 14 Luglio 2014 fino a completa messa in sicurezza.
Il Gruppo Gamma, dal giorno 14 luglio 2014 fino a nuovo comunicato di avvenuto ripristino, declina ogni responsabilità per incidenti e/o danni che dovessero accadere a persone e/o a cose per coloro che percorreranno le ferrate GAMMA 1 e GAMMA 2.

Mentre plaudiamo alla doverosa iniziativa del Gruppo Gamma e del suo presidente di informare il pubblico tempestivamente sui danni riscontrati sulle strutture, ricordiamo che purtroppo, alla luce delle ultime sciagurate sentenze, la responsabilità in caso di incidente purtroppo rimane a carico anche dell’Ente patrocinatore o di chi è titolare della manutenzione della struttura. E non importa se a titolo di volontariato o professionale! L’affermata declinazione di ogni responsabilità è oggi una pura illusione.

Non possiamo che auspicare una veloce e massiccia presa dell’opinione pubblica su questo problema. Per colpa di alcune sentenze davvero poco illuminate, rischia di andare sotto processo l’intera comunità volontaristica del CAI e società similari.

Via ferrata Gamma 1 al Pizzo d’Erna
Gamma1-gamma1_abu

La via ferrata Gamma 1 sale al PIzzo d’Erna, mentre la Gamma 2 sale al Monte Resegone.

Via ferrata Gamma 2 al Monte Resegone
Gamma1-Ferrata-Gamma-Uno

postato il 14 luglio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website